Metal Detector On Board – Portami con te!

non solo strappi

Le vacanze si avvicinano e come ogni anno per chi sta pensando già alle vacanze in un luogo distante da casa una domanda è ricorrente… “Posso portare il mio amato Metal Detector con me in aereo? Devo adottare delle precauzioni?

Moltissimi messaggi ci sono giunti attraverso la nostra pagina Facebook per farci questa domanda e quindi abbiamo ritenuto doveroso dare qualche indicazione su cosa dicono leggi e regolamenti aeroportuali in merito.

In queste settimane abbiamo fatto una ricerca approfondita sull’argomento per dare una corretta risposta in questo articolo, abbiamo sfruttato la vicinanza e alcune conoscenze in aeroporto per chiedere all’azienda che si occupa materialmente dei controlli in aerostazione (in questo caso la KSM Security) e all’ente gestore (GESAP) così da avere qualche indicazione in merito.

Molti articoli si trovano in rete ma non si può dare una risposta attingendo dal proprio giudizio sopratutto quando si tratta un argomento delicato e attuale quale la sicurezza in volo.

Andiamo per ordine e ne verremo a capo!

Alle nostre domande abbiamo ricevuto risposte contrastanti, affermative e negative, ed effettivamente non è comune che qualcuno vi chieda se è possibile portare un Metal Detector a bordo di un aeromobile, per questi responsabili era la prima volta che sentivano rivolgersi questa domanda e non gli do alcun torto. Alla domanda alcuni hanno risposto che è possibile portarli come bagaglio a mano assimilandoli ad altre apparecchiature elettroniche, altri invece che è meglio stivarli e togliersi il pensiero, altri ancora che non è possibile portarsi dietro il Metal Detector ma a questo punto si deve spedire tramite corriere e farselo recapitare sul luogo delle vacanze sia in andata che in ritorno come altra attrezzatura sportiva… Un nuvolo di risposte. Sarebbe impossibile regolare OGNI oggetto che i passeggeri portano a bordo… Dalla salsiccia ai cannoli, passando per portachiavi alle bambole.  A quel punto allora ci siamo armati di numero dell’ENAC (Ente Nazionale Aviazione Civile) e abbiamo chiamato loro per avere notizie autorevoli al riguardo. La persona che mi ha risposto è rimasta sorpresa della domanda ma si è fatta carico della richiesta e ci ha detto di richiamare nel pomeriggio così da fare una ricerca più accurata in merito. A questo punto devo ringraziare immensamente l’ENAC perchè  sono stati estremamente cortesi e cordiali oltre a dimostrare professionalità assoluta. Nel pomeriggio, mi ha indicato il testo di riferimento che regola il trasporto di beni all’interno di un aeromobile, ilREGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/1998 DELLA COMMISSIONE del 5 novembre 2015 che stabilisce disposizioni particolareggiate per l’attuazione delle norme fondamentali comuni sulla sicurezza aerea”. Questo testo stabilisce e regolamenta, tra le altre cose, anche ciò che possiamo portare a bordo. E’ un mattoncino ma siamo riusciti a leggerlo tutto… Bene quindi ecco cosa ne abbiamo tratto anche con l’aiuto del responsabile:

boarding-gateDobbiamo dire innanzitutto che non esiste un paragrafo che dice: “puoi portare un metal detector a bordo”, oppure, “non puoi portarlo” quindi non potremmo dare una risposta definitiva e assoluta al riguardo, però capiamo che in linea di massima, non essendoci una risposta del tutto chiara e definita, potremmo assimilare il Metal Detector ad un qualsiasi altro oggetto elettronico come un Tablet o un Portatile oppure un altro oggetto elettronico come un cellulare, effettivamente alcune parti del metal detector una volta smontate potrebbero assomigliare ad un cellulare vecchio modello. In questo caso, se vogliamo portare il Metal Detector nel bagaglio a mano così come un altro oggetto elettronico deve essere smontato, non deve mai essere acceso durante il volo per non arrecare disturbo alle sofisticate e sensibili apparecchiature dell’aeromobile. Inoltre anche se è buffo dirlo non dobbiamo mai montarlo e usarlo durante il volo anche perchè l’asta del metal detector essendo assimilabile ad un oggetto contundente non sarà possibile portarla a bordo ma dovrà essere stivata. Già a questo punto potremmo chiudere l’articolo avendo trovato una risposta al riguardo ma non è proprio così semplice come sembra proprio perché, non essendoci una norma al riguardo, qualcuno ai controlli di sicurezza che ci permettono di accedere all’area sterile dell’aerostazione (quando fate i controlli e vi salutate nel punto dove i parenti non possono più seguirvi per intenderci), potrebbe farvi storie non conoscendo l’oggetto e chiedervi di stivare il bagaglio dov’è contenuto il MD. Proprio perché può esserci scetticismo e proprio perchè un Metal Detector non è un oggetto comune, queste obiezioni, che sono per la sicurezza di tutti, possono anche essere legittime. Dopo aver controllato che sia tutto in ordine e che l’oggetto non è pericoloso, se un addetto dovesse chiederci gentilmente di stivare il bagaglio la migliore cosa da fare è NON mettersi a discutere con chi è addetto ai controlli, anche lui è lì per fare il suo lavoro e grazie a quel lavoro possiamo tutti essere più tranquilli quando viaggiamo, ma assecondiamolo e stiviamo la valigia con gli altri eventuali bagagli da mandare in stiva. Questo potrebbe costarci una decina di euro o poco più ma almeno non lasciamo il nostro Metal Detector a casa. Non serve a nulla dire frasi del tipo: “Ma io conosco uno a cui lo hanno fatto passare”; “Mio cugino parte ogni anno e non gli fanno problemi”; “La prego me lo faccia passare, se maltrattano la valigia me lo rompono”; frasi infelici del genere o cercare di corrompere gli addetti con un pezzo di pastiera che abbiamo in valigia non farebbero altro che aumentare gli attriti, scaldare gli animi e far restare a casa il Metal… Quindi nello stivare la valigia accertatevi solo di RIMUOVERE LE BATTERIE e di portarle con voi in cabina così come dice il regolamento europeo, questo perché le batterie potrebbero esplodere in volo (le batterie al litio possono esplodere, è rarissimo ma noi dobbiamo eliminare ogni probabilità di danni) quindi per la sicurezza di tutti è meglio estinguere un incendio in cabina che in stiva (questo in sintesi il motivo per cui il regolamento dice che le batterie vanno portate con sé in cabina). Una volta stivata la valigia potrete portare con voi il vostro Meta Detector e godervi le vacanze!

Sia che stiviate il Metal Detector che lo portiate con voi in cabina seguite sempre i suggerimenti degli addetti ai controlli di sicurezza, non facciamo storie inutili, anche perché come abbiamo visto non c’è una norma chiara che regola questo campo quindi la sensibilità di ognuno e la conoscenza dell’oggetto da parte di chi ci controlla potrebbe determinare se lo farà portare in cabina con noi oppure lo farà portare in stiva con le altre valigie. Tutte queste opzioni sono corrette quindi in ogni caso è loro diritto dirci come comportarci con il nostro bagaglio.

Come abbiamo potuto notare possiamo sempre stivare il nostro Metal Detector, dopo aver rimosso le batterie, ma non sempre sarà possibile portarlo a bordo con noi

Fate buone vacanze e speriamo che nei luoghi dove vi recherete possiate fare ottime ricerche! Al prossimo articolo!

Francesco Manzella – Federazione Italiana Metal Detecting

1 Commento

Scrivi un commento
  1. Thomas Scheidl
    Marzo 02, 18:56 Thomas Scheidl

    Ciao, per mia personale esperienza posso dire che ho fatto vari viaggi in Romania e Ucraina con il metal sempre imbarcato in stiva e non ho mai avuto problemi . saluti a tutti

    Rispondi a questo commento

Scrivi un commento

Visualizza tutti i commenti