MdClub dietro le quinte – Contabilità

Continuiamo a conoscere meglio la nostra associazione, oggi parliamo di contabilità.

L’associazione Metal Detector Club Italia nasce circa 9 mesi dopo essere stata lanciata su facebook come gruppo. Già nel settembre 2015 avevamo stabilito stabilito che MdClub sarebbe stata un associazione nazionale, embrione della futura federazione nazionale Metal Detecting ma questo tempo ci è servito per capire meglio che “imprinting” dare a alla stessa e organizzare ogni aspetto burocratico affinché fosse solida e difficilmente attaccabile.

Differenziamoci

La cosa importante era differenziarsi da quel nuvolo di gruppi operanti localmente e non dove, in maniera più o meno velata, interessi economici portano a preferire una determinata marca di md oppure un determinato modello. Questo non doveva accadere con noi, la nostra associazione doveva essere priva di ogni scopo di lucro al fine di mantenere l’imparzialità di giudizio e dare a tutti la consapevolezza che operiamo solo per il bene dell’hobby e non per il bene delle nostre tasche. Questo non significa che come associazione non accettiamo contributi senza condizioni o le generose offerte degli sponsor nazionali che ci permettono di creare eventi mettendo in palio premi di rilievo, ma questo non è mai assimilabile ad una “marchetta” per santificare una marca, un negozio, un modello, rispetto ad un altro se non in maniera imparziale e commentando costruttivamente ogni aspetto del prodotto che andiamo ad analizzare.

La forma associativa

Ecco perchè per statuto Metal Detector Club Italia è  stata registrata come associazione senza scopo di lucro e ogni carica sociale è assolutamente svolta in maniera gratuita. Questo aspetto è fondamentale perchè fa capire ai soci che si tesserano che le quote associative vengono usate solo allo scopo di promuovere il Metal Detecting Responsabile e diffondere una cultura corretta dell’hobby in accordo con le norme vigenti. Tutto questo ci porta ad essere particolarmente accorti nell’uso dei fondi che disponiamo. Usiamo tali fondi solo per le spese necessarie e ogni spesa è registrata con a corredo una pezza d’appoggio che sia una ricevuta, uno scontrino o una fattura che accompagna la voce in tabella. Lo stesso principio vale per i contributi volontari senza condizioni che i soci ci fanno e per le quote associative. Ogni voce ha un riferimento. Moltissimo viene acquistato usando fondi personali e anche alcuni soci onorari hanno versato un contributo volontario per sostenere le spese dell’associazione. Quasi tutto il materiale che vedete ai raduni, quali bandiere, banner, adesivi, vademecum, spille… è tutto materiale acquistato “di tasca” dai membri del direttivo o da qualche socio che aveva il piacere di farlo. Questo è davvero apprezzabile. Credete molto nell’associazione e questo ci fa piacere.

Massima trasparenza

Tutto quello che vi ho detto è verificabile? CERTO! Per statuto ogni socio ha il diritto ad accedere alla contabilità che è composta da: registri contabili, estratti conto bancari, postali ecc. Ogni socio ha la facoltà di fare questo chiedendo direttamente al nostro segretario di visionare la contabilità. La verifica dei registri con la somma degli estratti conto bancari vi darà la certezza che nulla è usato per fini personali e che ognuno di noi ha a cuore ogni singolo euro che versate. La trasparenza prima di tutto!

Vi invito a guardare il video allegato all’articolo per una spiegazione più dettagliata di questo “Dietro le quinte” della nostra associazione!

Francesco Manzella – MdClub

Scrivi un commento

Visualizza tutti i commenti