Help and Support – Una storia a lieto fine

Carissimi amici di Metal Detector Club Italia,

Si sa, il simbolo dell’estate per molti è il mare, si aspettano le ferie estive per fare il sospirato bagno e passare qualche giorno di relax sulla spiaggia distesi sotto un ombrellone. Tra una tintarella e l’altra inoltre ci si diverte in spiaggia con gli amici magari tirando due tiri al pallone oppure una partitella a pallavolo in acqua o sulla sabbia… ed è lì che spesso si consuma la tragedia!

Non tutti, infatti, lasciano i propri gioielli a casa e cosa peggiore non tutti tolgono gli anelli, gli orecchini o i bracciali quando stanno in spiaggia e quindi capita che, quasi senza rendersene conto, possono perdere i loro preziosi. In questo caso il nostro hobby si trasforma anche in un modo utilissimo per aiutare chi ha perso sulla sabbia e non riesce a trovare il proprio gioiello smarrito! Questo capita spessissimo, molti di noi sono stati protagonisti almeno una volta di un recupero di un prezioso smarrito come un anello, un orologio o addirittura un cellulare. Non c’è sensazione più bella di vedere il volto triste e preoccupato di una coppia di sposi dove uno di loro ha perso una fede nuziale trasformarsi in un volto di gioia e di gratitudine nei confronti del proprio “eroe” detectorista che con pazienza ha dato il suo contributo (nella stragrande maggioranza delle volte gratuitamente o per il resto delle volte prendendo solo un rimborso per il carburante usato per raggiungere il posto) nel ritrovamento più importante per quella coppia!

Non sempre si riesce nell’impresa, giusto ieri una coppia di Castellammare del Golfo ha richiesto il nostro intervento per ritrovare la fede nuziale smarrita dalla moglie in spiaggia. Complice il tempo passato (almeno una giornata abbondante), il fatto che nel frattempo hanno movimentato a mano e con rastrelli e pala la sabbia nel posto dove si è smarrito l’anello e probabilmente mille altre probabilità, non siamo riusciti a ritrovare l’anello. La cosa migliore sarebbe contattare subito un detectorista della zona prima di andare a casa o prima di rivoltare tutta la sabbia della zona. E’ triste non poter essere d’aiuto. Eppure, spesso riusciamo a dare una mano nel ritrovare ciò “che sotto il cielo è andato perduto” (cit. C. L. Garrett).

Questo è quello che è accaduto giusto un paio di giorni fa e che voglio raccontarvi in breve come storia a lieto fine in rappresentanza a tutti coloro che giorno dopo giorno aiutano grazie al nostro hobby chi ha perso un prezioso.

Veniamo contattati con un messaggio sulla nostra pagina facebook (LINK) da Salvatore il quale ci pregava di aiutarlo nel ritrovare la fede nuziale della moglie persa durante una partita a Beach Volley nei pressi di Crotone. La richiesta d’aiuto era davvero disperata con tanto di emoticon con le mani congiunte in segno di preghiera! Abbiamo subito risposto che ci saremmo attivati al riguardo. E così è stato, in pochi minuti abbiamo allertato attraverso tutti i nostri canali i colleghi detectoristi di ogni parte d’Italia! Abbiamo fatto questo velocemente mettendo un annuncio sulla nostra pagina facebook e sul nostro gruppo facebook (LINK) che conta oltre 1470 iscritti per trovare qualcuno nella zona di Crotone disposto ad aiutarci. Grazie ad un nostro socio, Giuseppe Gaeta, siamo riusciti a contattare un nostro collega della Calabria che si è detto disposto ad andare anche subito ad aiutare la coppia! Voglio ringraziare tantissimo il gruppo Metal Detector Calabria (LINK), gruppo regionale attivo pieno di grandissimi amici appassionati, che ci ha permesso di dare eco alla richiesta di aiuto. Non sono passati neanche 5 minuti dalla richiesta di aiuto alla risposta di Alessandro Barone che si diceva disposto a correre subito dalla coppia per aiutarli se possibile a ritrovare la fede nuziale. Detto fatto, sono bastate due telefonate e Alessandro si è precipitato dalla coppia… Ed ecco che quella che era solo una speranza si trasforma in realtà! Bastano pochi minuti di spazzolata nel luogo esatto indicato dalla coppia che Alessandro tira fuori l’anello! Che meraviglia sentire il messaggio di Salvatore felicissimo che questa storia si sia conclusa con un lieto fine. In meno di un paio d’ore dalla richiesta di aiuto l’anello era di nuovo nelle mani dei legittimi proprietari!

Ho voluto raccontare questa piccola esperienza perchè ci sono tanti “Alessandro” tra i colleghi detectoristi, ogni giorno si prodigano nell’aiutare chi ha perso un oggetto metallico a lui caro e molto spesso riescono a ritrovare l’oggetto smarrito. Questo articolo non è solo dedicato ad Alessandro che a titolo assolutamente gratuito si è recato sul posto donando un sorriso alla coppia, ma è dedicato anche a tutti coloro che praticano con passione e con altruismo il nostro sport dando lustro e un immagine positiva a tutta la nostra categoria! A voi tutti GRAZIE!

Ricordate sempre che non è sempre profittevole indossare gioielli quando andate in spiaggia perchè potreste perderli, ricordate che nei primi metri d’acqua quando vi bagnate le mani è più semplice che gli anelli si sfilino e cadano in acqua. Prestate sempre attenzione e se sapete che la spiaggia dove andate non è attrezzata con cassette di sicurezza lasciate tutto a casa o in macchina bel nascosti alla vista di malintenzionati. Siamo sempre a disposizione per dare una mano a tutti coloro che avessero bisogno d’aiuto nel limite delle nostre possibilità e delle possibilità dei nostri amici detectoristi in Italia.

Grazie perchè ci seguite con costanza e vi ricordiamo che se volete sostenere il nostro Club potete tesserarvi tramite questo >LINK< dandoci la possibilità di diffondere i valori del Metal Detecting in Italia!

Tante novità ci attendono da settembre quindi… Keep Watching!

Ecco le foto di Alessandro insieme alla coppia e all’anello ritrovato!

Francesco Manzella – MdClubItalia

Scrivi un commento

Visualizza tutti i commenti