ECMD – Conferenza Archeologica in Slovenia ITA – ENG

“Guardiani dei contesti” – verso un uso (più) responsabile delle risorse archeologiche europee. Questo era il nome della conferenza internazionale sulla legislazione, le strategie e i principi per l’inclusione degli archeologi dilettanti e dei metal detectoristi nella ricerca scientifica e nei programmi di protezione del patrimonio e del consolidamento del quadro giuridico e delle misure pratiche per la prevenzione del saccheggio e dell’illegalità o del commercio di antichità. La conferenza si è tenuta nella capitale slovena, a Lubiana, ed è stata organizzata congiuntamente dalla Società archeologica slovena, dal Comitato per il commercio illecito di materiale culturale dell’Associazione archeologica europea (EAA) e dal Progetto Danubio dell’età del ferro. Delegati provenivano da Regno Unito, Croazia, Repubblica Ceca, Ungheria, Lettonia, Slovenia, Romania, Slovacchia e Austria. Il Consiglio europeo per il metal detecting è stato rappresentato dai nostri colleghi di “History Network in Austria”, che hanno presentato l’idea di un metal detecting responsabile e di possibili soluzioni ai conflitti tra metal detectoristi e legislatori in diversi paesi europei. Maggiori dettagli sulla conferenza e articoli pubblicati arriveranno a breve.

Foto: Jan Marik

English Version


“Guardians of the contexts” – towards (more) responsible use of the European archaeological resources. This was the name of the international conference on the legislation, strategies and principles for the inclusion of the amateur archaeologists & metal detectorists into the scientific research and heritage protection schemes, and consolidation of the legal framework and practical measures for the prevention of looting and illegal trade in antiquities. Conference took place in the capital of Slovenia, Ljubljana, and was organised jointly by Slovenian Archaeological Society, Committee on the Illicit Trade in Cultural Material of the European Archaeological Association (EAA) and the Iron Age Danube Project. Delegates came from United Kingdom, Croatia, Czech Republic, Hungary, Latvia, Slovenia, Romania, Slovakia and Austria. European Council for Metal Detecting was represented by our colleagues from “History Network in Austria”, who presented the idea of responsible metal detecting and possible solutions to conflicts between metal detectorists and law makers in different European countries. More details about the conference and published papers will be coming shortly.

Foto: Jan Marik

Scrivi un commento

Visualizza tutti i commenti