CHIUSI SUL FERRO – Angelo Marchi

 

Chiusi sul ferro

Cari amici di MdClubItalia torna la nostra rubrica “chiusi sul ferro”! In Questo articolo avrò il piacere di intervistare uno dei nostri soci onorari che tanto ha preso a cuore il nostro progetto. Ho l’onore di iniziare con una persona che si è sempre messa a disposizione e ci ha aiutato tantissimo fin dall’inizio, infatti è grazie al suo estro se abbiamo un logo bello e riconoscibile che ci distingue, sto parlando del nostro espertissimo grafico Angelo Marchi!

Angelo Marchi e Francesco Manzella al raduno di San Pio delle Camere

Ciao Angelo, innanzitutto è un piacere poterti rivolgere questa intervista, sei uno dei membri più attivi e conosciuti all’interno della nostra categoria. Ti spendi da anni per il nostro hobby e sei un carissimo amico e un valido aiuto per MdClub.

Sciogliamo subito il ghiaccio, parlaci un po’ di te:

Ciao, mi chiamo Angelo, 25 anni, alcuni forse già mi conoscono, in quanto uno degli amministratori del gruppo “I Detectoristi Italiani”. Sono Romagnolo DOC, e giro per campi da quasi 4 anni.

Come è nata la tua passione per il nostro fantastico hobby?

E’ nato tutto a casa di un amico quando abbiamo trovato in soffitta e poi provato lì nei dintorni, il vecchio metal detector di suo padre. Ci siamo subito innamorati di questo hobby e poco tempo dopo abbiamo comprato il primo metal detector, convincendo anche un altro amico. Ho iniziato con un classico, il Garrett 250, per poi passare al Makro Racer, con il quale mi trovo ottimamente.

Tutti conoscono la tua bravura come grafico, ma è un’altra passione o lo fai per mestiere?

Diciamo entrambe le cose, ho studiato e sono diplomato come grafico, ho lavorato per 6 anni presso una ditta, appunto come grafico pubblicitario, e mi diletto anche per mio conto a fare qualche progetto. Questa mia conoscenza del mondo “grafico” mi è tornata utile quando, fondando il gruppo facebook, dovevo buttar giù dei loghi, locandine per raduni etc. E di tanto in tanto quando un amico o un collega detectorista ha bisogno per qualche grafica o logo, mi piace mettermi in gioco e dar sfogo alla creatività.

Che tipo di ricerca prediligi e che metal usi per le tue spazzolate?

Come detto prima ho un Makro Racer, e prediligo la ricerca su terra. Vado anche al mare a spazzolare ma non mi ha mai attirato come ricerca, se posso scegliere prediligo senz’altro la terra. Mi piace la ricerca di militaria, perché essendo appassionato di questa parte di storia, mi coinvolge molto andare per campi e trovare qualcosa che rievochi quei periodi.

Hai mai pensato che un giorno il nostro hobby possa essere riconosciuto come un vero e proprio sport e cosa ne pensi riguardo ad un eventuale inserimento al CONI?

Si ci ho pensato, e sarei favorevole per l’aspetto di immagine cioè, esser visto come uno sportivo invece che come molti “ignoranti” sostengono un tombarolo, o uno che cerca pezzi di storia per guadagnarci. Riguardo l’inserimento al CONI, senz’altro il mondo del detectorista guadagnerebbe punti e più visibilità, però ritengo anche che potrebbe esserci un rovescio della medaglia, ovvero molta gente si potrebbe avvicinare a questo “sport”, però ci potrebbe essere anche chi se ne approfitterebbe mettendo in cattiva luce chi questo fantastico hobby lo ama sul serio.

 

Grazie mille ancora Angelo per la tua disponibilità! Sicuramente per avvicinarsi a questo meraviglioso hobby servono appunto persone come te, serie e che abbiano solamente voglia di divertirsi e di trascorrere giornate a contatto con la natura. Alla prossima e un caro saluto a tutti i nostri lettori

 

Fabrizio Fiorito – MdClubItalia

 

Scrivi un commento

Visualizza tutti i commenti