Buone notizie in Belgio – Cambia la legge in Vallonia

Abbiamo parlato giusto pochi giorni fa nella rubrica “Metal Detecting Europa – Belgio” della legislazione in Belgio che riguarda i detectoristi. E’ notizia di questi giorni che in Vallonia la legge sta per cambiare.

Anche se questa notizia deve ancora essere confermata da organi ufficiali di governo, sembra che dal 1 ° giugno 2019 il metal detecting in Vallonia sarà pienamente legale e regolamentato per i cittadini belgi, che potranno richiedere un permesso speciale per praticare metal detecting in serenità. Un compromesso, che era l’obiettivo dei detectoristi, degli archeologi e del governo dal 2016, è stato finalmente raggiunto in questa regione francofona del Belgio. Finora il metal detecting era consentito solo nelle Fiandre, di lingua olandese, nella parte settentrionale del Belgio, ma il sistema di licenze speciali e la pratica di metal detecting responsabile, sarà ora consentito in altre parti del paese. Il sistema sarà leggermente diverso da quello fiammingo in quanto le licenze saranno rinnovabili su base annuale, tutti i reperti dovranno essere registrati in un database speciale e i cercatori dovranno accettare una formazione specifica fornita da agenzie governative. È senza dubbio la grande svolta che tutti i detectoristi responsabili e rispettosi della legge stavano aspettando. Si spera che questa soluzione contribuisca a preservare il patrimonio storico in Belgio, ma sia anche un segnale per altri paesi in Europa che un compromesso è sempre la migliore strada da seguire. Pubblicheremo presto i dettagli dell’accordo raggiunto dal governo e la legge che verrà promulgata.

Fonte: https://tinyurl.com/y66taxo6

Francesco Manzella – Federazione Italiana Metal Detecting

Scrivi un commento

Visualizza tutti i commenti